Lunedì, 15 Gennaio 2024 17:24

Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici

Per chi è occupato nel campo di gestione, trasporto e smaltimento rifiuti e acque reflue, lavorare in un contesto protetto e affidabile è la priorità. La sicurezza sul lavoro per gli operatori ecologici, coloro che garantiscono la pulizia e la salute di paesi e città, diventa quindi necessaria sia a evitare di incorrere nei rischi del mestiere sia a gestire al meglio gli oneri previsti per questa mansione di interesse pubblico.

Valutazione del rischio

La prassi adottata per valutare il rischio potenziale alla sicurezza degli operatori ecologici è quella di suddividere l'intera filiera lavorativa in sezioni, delle quali bisogna analizzare una serie di variabili legate principalmente all'area geografica di competenza. Le variabili sono:

  1. Demografiche: popolazione, nuclei familiari, contrazioni periodiche date dal turismo o dal pendolarismo
  2. Socio-economiche: reddito medio pro-capite, tasso occupazionale incidenza di determinate tipologie di attività
  3. Urbanistiche: densità di popolazione e vincoli determinati da particolari vocazioni artistiche o turistiche
  4. Geografiche e climatiche: problematiche o facilitazioni proprie del clima di un territorio
  5. Specifiche (o settoriali): situazione impiantistica attuale, organizzazione strutturale dei servizi di raccolta all'attivo, grado di ammortamento delle attrezzature e stato di manutenzione, caratterizzazione dei rifiuti
  6. Politico-ambientali: direzione amministrativa, con annessi impegni presi negli anni, tendenza all'innovazione, vincoli, integrazione di comunicazione capillare, eventuali emergenze locali legate al clima o ai rifiuti e livello di coinvolgimento della popolazione
  7. Operative: tecnologie e supporti tecnologici, automezzi, strumenti per la raccolta, contenitori, attrezzatura idonea e conoscenza approfondita di protocolli per il corretto impiego di macchine, impianti, attrezzatura per operare in sicurezza

Alla luce dell'esamina di tali fattori, dev’essere strutturata una linea d'azione operativa che garantisca a tutti gli operatori ecologici impiegati su strada di lavorare e spostarsi nel modo più efficiente, evitando o riducendo al minimo le interferenze particolari dell'ambiente operativo.

Rischi legati alla sicurezza sul lavoro per gli operatori ecologici

Sono diverse le situazioni di pericolo che possono presentarsi durante il lavoro, specialmente quello su strada, degli operatori ecologici. Per questo, è sempre bene tenere a mente sei importanti fattori che incidono sulla sicurezza sul lavoro:

  1. La strada: il lavoro, le interazioni uomo-macchina e con le attrezzature
  2. La salute: la potenziale esposizione ad agenti fisici, chimici e biologici
  3. Lo stress e la fatica: possono inficiare sulla salute, sull'attenzione e quindi sulla sicurezza degli addetti
  4. Il microclima locale: il lavoro durante stagioni troppo calde o troppo fredde influisce negativamente
  5. Il lavoro notturno: presente in particolare nelle grandi città e organizzato delle società preposte alla raccolta rifiuti
  6. Le macchine: le macchine di raccolta, compattazione, trasporto e movimentazione richiedono addestramenti specifici sui rischi che rappresentano 

Tali situazioni di rischio si presentano anche in sinergia, andando a minare una spesso già fragile progettazione del servizio che si rispecchia in attività scarsamente pianificate, a volte portate avanti in condizioni di costante emergenza e senza seguire le best practice. Inoltre, la mancata manutenzione di attrezzature e autoveicoli, l'incidenza di traffico quotidiano e le interferenze dell'utenza, possono portare ad un inasprimento dei rischi legati alla sicurezza sul lavoro per gli operatori ecologici. 

Bisogna considerare che anche la comunicazione mediatica e il livello di consapevolezza che aziende, privati e istituzioni hanno del valore dell'igiene urbana costituiscono un importante indice che può fare da ago della bilancia per i rischi appena descritti. La mancata comprensione di tali fattori di compromissione comporta un'esposizione ulteriore al rischio, sia per l'ambiente urbano sia per gli operatori ecologici che operano quotidianamente all'interno di una gestione errata del servizio.

Fare prevenzione: DPI e misure di contenimento del rischio

Per tutelare la sicurezza degli operatori ecologici è necessario dotarli di alcuni fondamentali DPI:

  • Scarpe antinfortunistiche
  • Protezioni oculari
  • Guanti (specifici per la tipologia di impiego)
  • Elmetti
  • Cuffie o tappi anti-rumore
  • Giubbini ad alta visibilità
  • Tute tecniche impermeabili
  • Abbigliamento stagionale
  • Mascherine o maschere facciali

Macchine che richiedono specifici corsi dedicati

All'elenco sui DPI possiamo aggiungere tutti quei mezzi di lavoro che attualmente non godono della normativa ASR 22/02/2012. Queste macchine necessitano di un addestramento specifico, con corsi teorici e pratici che diano all'operatore tutti gli strumenti per lavorare in sicurezza (esattamente come per l'attrezzatura da cantiere edile o per l'utilizzo di macchine e impianti industriali, ad esempio un tornio). Nello specifico, parliamo di:

  • Camion compattatori (e mini compattatori), per la raccolta porta a porta, che spesso hanno la guida a destra
  • Camion per la raccolta vetro, spesso dotati di braccio meccanico con manovratore esterno o a bordo cabina
  • Spazzatrici stradali
  • Mezzi autospurgo

Questi mezzi sono anche dotati di specifiche attrezzature, le quali necessitano allo stesso modo di competenze specifiche:

  • Attacchi idraulici alza bidoni/cassonetti
  • Apricoperchi per l'apertura di determinate tipologie di cassonetti
  • Pedane per gli operatori posizionate esternamente utilizzabili anche mentre il veicolo è in movimento
  • Pompe idrauliche, compressori, sonde

Macchine che possono operare in discarica

I mezzi che attualmente godono della normativa ASR 22/02/2012 sono quelli impiegati nelle discariche, come terne, caricatori frontali, escavatori idraulici, gru per autocarro; tra questi, è importante menzionare il camion dotato di braccio e ragno, azionabile da postazione su sedile.

Gestione della sicurezza per lavoratori ecologici

La sicurezza sul lavoro per gli operatori ecologici è un argomento in costante evoluzione. Al progredire della tecnologia impiegata per lo smaltimento rifiuti, la gestione delle acque reflue e la pulizia delle strade, le normative e i corsi devono aggiornarsi di pari passo. Allo stesso modo, prassi e protocolli da applicare per garantire la sicurezza sul lavoro in contesti a rischio biologico, chimico e fisico vanno integrati nei corsi di addestramento e aggiornamento per gli operatori ecologici impegnati sul campo.

Vuoi saperne di più? Contattaci adesso e scopri come possiamo supportarti per garantire la sicurezza dei tuoi collaboratori, dipendenti o colleghi, anche e soprattutto quando si parla di gestione dela sicurezza per lavoratori ecologici.

Style Selector

Layout Style

Predefined Colors

Background Image